domenica 12 gennaio 2014

Vita da prof.

Notoriamente la scuola italiana è alla frutta.
Mancano personale, strumenti e risorse per poter mettere in pratica una didattica minimamente efficace. D'altro canto l'utenza ha bisogni sempre più complessi e necessita di una forte motivazione e di interventi capillari.
Fatto questo imprescindibile pippozzo in puro scuolese, che può inventarsi una povera prof (povera proprio nel senso letterale del termine, visto che le è stato comunicato che non ci sono fondi per progetti extracurricolari) per cercare di inserire qualche concetto nella testolina riottosa dei suoi allievi?
Ho già raccontato in precedenza del mercatino organizzato per raccogliere piccoli finanziamenti per l'acquisto di materiale e strumentazione. In accordo con la classe ho quindi deciso di proseguire sulla linea della creatività, dell'auto produzione e sopratutto della più ferrea economia.
Iniziamo la stesura di un blog per raccontare cosa avviene in classe e per illustrare al pubblico il lavoro portato avanti durante l'anno scolastico.
Spero  inoltre che  possa essere un aiuto anche per implementare le capacità espositive dei ragazzi. E poi...così abbiamo pure trovato un altro utilizzo per il notebook che funge da registro elettronico, dato che possiamo usare solo quello per i necessari aggiornamenti al nostro blog,  visto che i laboratori informatici sono  saturi e monopolizzati dai colleghi delle materie scientifiche.
Poi non mi si dica che la nostra non è una categoria creativa e flessibile.
Se volete venirci a trovare questo è l'indirizzo:
 www.unaclassediidee.blogspot.it


8 commenti:

  1. ...mi piacciono sia l'idea che il titolo del blog!
    A presto!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Laura! Ti aspettiamo allora. Una persona creativa come te del resto potrebbe darci consigli veramente preziosi.

    RispondiElimina
  3. Che sia anche questa un'idea soddisfacente e fruttuosa!
    Grazie per tutto, fantastica collega, fonte inesauribile di idee e creatività.
    Preparati alle nuove "avventure" per Carnevale e Pasqua...
    Stefania

    RispondiElimina
  4. Stefiiii che bello trovarti qui!

    RispondiElimina
  5. un ottimo metodo per tentare di fare lo stesso qualcosa anche senza risorse.

    RispondiElimina
  6. Speriamo proprio Stefano, noi l'entusiasmo ce lo mettiamo. Grazie per la visita!

    RispondiElimina